Basilica di San Vittore
domenica 31 gennaio, ore 20:00

The King's Singers

«Evolution»

Una storia dell'armonia
Plainchant – OrganumPérotin Viderunt omnes
Jean Mouton Salva nos, Domine
Carlo Gesualdo In monte oliveti
Francis Poulenc Vinea mea electa
Michel Legrand, arr. Richard Rodney Bennett One day

La musica nella Riforma
Martin Luther e Johann Sebastian Bach Ein feste Burg        
William Byrd Civitas sancti tui
Thomas Tallis God, grant with grace

La rivoluzione cantante
Urmas Sisask Heliseb väljadel
Gustav Ernesaks Mu isamaa on minu arm
Veljo Tormis Pärismäälase lauluke

Canzoni perdute delle Highlands
Trad., arr. David Overton Loch Lomond
John Cameron, arr. James MacMillan O, chì, chì mi na mòrbheanna
Trad., arr. Daryl Runswick Puirt a’ bheul

I have a dream
Mahalia Jackson, arr. Stacey V. Gibbs If I can help somebody
Harry Dixon Loes, arr. Stacey V. Gibbs This little light of mine
U2, arr. Bob Chilcott  M. L. K.

The Library
Brani tratti dal repertorio dei King's Singers, dal passato fino ai giorni nostri
«Evolution». è questo il titolo che i "nuovi" King's Singers (il gruppo ciclicamente si rinnova) hanno dato al loro ultimo programma concertistico. Perché? Perché questo concerto è un'occasione ghiotta per ripercorrere lo sviluppo dell'armonia nella musica dell'Europa Occidentale, dai primi esempi di polifonia risalenti agli esperimenti condotti da Perotin all'interno della Cattedrale di Notre-Dame di Parigi, fino ai giorni nostri, attraverso Bach e la Riforma, e un vasto ventaglio di musiche popolari. 
Un caleidoscopio di stili, luci e colori in linea con le abitudini del gruppo inglese. 
In ricordo di Lino Conti
Back to Top